Le regole da seguire per la pubblicazione di contenuto SEO Oriented

Il SEO Copy, o la SEO copy che dir si voglia, dovrebbe essere né più né meno l’asso nella manica di ogni comunicatore che si cimenta con lo storytelling digitale.

Scrivere secondo le regole del SEO copywriting significa innanzitutto individuare la parola chiave o le parole chiave più promettenti, e in base a queste configurare l’articolo in termini di struttura, lunghezza e contenuti extra (immagini, video e non solo). La competizione, complice una maggiore consapevolezza delle opportunità legate al SEO copy, è aumentata a dismisura negli ultimi anni, il che ci obbliga a prestare particolare attenzione a questo aspetto peculiare e solo in apparenza secondario.

SEO Fai da te? No agenzia? Iniziamo per gradi e proviamo insieme a costruire un piano di lavoro che funzioni davvero!

Ti trovi in una piccola realtà che non può permettersi una figura preposta alla realizzazione di contenuti e di una campagna di comunicazione pensata per i motori di ricerca? Hai bisogno di qualche consiglio per un boost iniziale del business, ma il tuo budget è limitato?

Abbiamo messo a punto una mini guida di facile consultazione per te, imprenditore con mille cose da fare ogni giorno, che hai deciso di curare anche l’aspetto della comunicazione online.

Prima di cominciare, hai bisogno di capire il motivo per cui stai facendo tutto questo: devi posizionare i tuoi contenuti sui motori di ricerca per arrivare entro i primi risultati di Google con le parole chiave più pertinenti alla tua attività.

Non è il lavoro del SEO che permette a un maiale di volare. E’ il lavoro del SEO che re-ingegnerizza il sito in modo che diventi un’aquila

(Bruce Clay)

Questi risultati, che non sono mai “istantanei” e misurabili da subito, devono essere ottenuti attraverso un attento lavoro di ricerca delle parole chiave adatte, di stesura di contenuti interessati e un attento lavoro di site building che tiene in considerazione una serie di parametri fondamentali, tra cui menzioniamo certamente la velocità di caricamento delle pagine e l’adattività della pagina.

Nella guida gratuita, ti spieghiamo tutto dalla A alla Z. Ed è GRATIS!

FOCUS 1

Primo consiglio: cerca le parole chiave correlate al tuo business

Il tuo sito dev’essere popolato da contenuti che arricchiscono le pagine e forniscono informazioni utili e necessarie sulla tua attività. Le immagini, per quanto utili, svolgono una funzione di contorno.

Quali contenuti utilizzare? Usa strumenti come l’autocompletamento delle ricerche di Google (gratis) o SEOZoom (a pagamento) per individuare quali sono le ricerche più frequenti (e meno competitive) che riguardano il tuo prodotto. Trovate le formule giuste e le parole esatte con cui arricchire i contenuti del vostro sito per creare le giuste formule di interazione con i motori di ricerca e con l’utente. Un elenco non vi sarà d’aiuto: integrate tutto in un articolo completo.

FOCUS 4

Quarto consiglio: hosting a pagamento

Vuoi che il tuo sito ritorni l’investimento di tempo e lavoro? L’hosting è un luogo fisico e virtuale dove si colloca il tuo sito web e chiunque, tramite un click, può accedervi. L’hosting a pagamento ti consente di avere un’area dedicata, senza pubblicità aggiunte, con capacità di ospitare informazioni e traffico in misura a quanto paghi. Da questo fattore (e da alcuni di site building) dipende anche la velocità di caricamento delle pagine. Nessuno vuole visitare un sito che carica lentamente!

Hai altri consigli da dare ai tuoi colleghi che vogliono sperimentare la cura dei contenuti in autonomia? Facci sapere qual è la tua priorità numero uno e il consiglio che ti ha fruttato più risultati.


FOCUS 2

Secondo consiglio: sii costante

Le parole chiave sono favolose, ma senza un piano di pubblicazione costante è difficile attirare l’attenzione degli utenti e dei motori di ricerca. Prima di procedere alla popolazione del sito, valuta un piano di realizzazione di contenuti costante e proficuo, utilizzando query di ricerca pertinenti che ti aiuteranno a catturare il giusto interesse.

FOCUS 2

Terzo consiglio: usa i sinonimi

A nessuno piace leggere la stessa parola chiave ancora e ancora. Usa sinonimi e parole annesse e connesse per trovare per trovare un equilibrio nei contenuti, evitando ripetizioni e ridondanze.

Hai bisogno di visibilità online?

Nel nostro ebook gratis dedicato alla SEO on Page troverai tutti i consigli necessari a farti un’idea concreta e strutturata di quella che sta diventando parte integrante del lavoro di marketing di un’azienda. Che tu voglia avviare in autonomia quest’avventura o abbia deciso di affidare a esperti l’immagine della tua azienda, niente paura: agli strumenti tecnici per comprendere appieno le operazioni da svolgere ci pensiamo noi. Il nostro ebook è gratuito e scaricabile senza limiti.

Compila il form:

    (*) Campi obbligatori

    N.B.I tuoi dati sono al sicuro e non verranno usati per altri scopi se non per l'invio della nostra newsletter. Potrai disdire in qualsiasi momento.

    Registrati!

    Registrati e scarica gratuitamente il nostro ebook

    Questo EBOOK ti permetterà non solo di avere una solida base con cui avviare la tua attività sul web in piena autonomia, ma anche di poter parlare con gli addetti ai lavori comprendendo appieno i loro consigli, al fine di seguirli con più cognizione di causa e mantenere il controllo sui lavori.

    Una volta registrato riceverai una email con il link per il download dell’Ebook “Manuale SEO”