Il tema dell’audit SEO è forse uno dei più delicati tra quelli delle strumentazioni SEO a disposizione dei siti web. Con il termine “SEO Audit” ci si riferisce a un’operazione di scansione che valuta e revisiona i contenuti di un progetto online, sito o blog, per evidenziare potenziali errori, cortocircuiti o problemi tecnici riguardanti le performance del sito in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

Il tuo sito non si posiziona bene su Google e non sai perché? Hai bisogno di fare un SEO Audit per correggere eventuali problematiche legate agli aspetti tecnici di ciò che hai creato. Non c’è nulla di male e lo fanno tutti: il SEO Audit ti salva la vita.

Che cos’è un SEO Audit?

L’audit è una valutazione indipendente che ti permette di valutare con precisione, professionalità e obiettività un progetto, stabilendo se i criteri fissati in precedenza sono effettivamente a livello di benchmark. Nel settore SEO, l’audit è un’analisi generale, tecnica e diagnostica del sito web che viene effettuata da software specifici e ti permette di capire in che stato si trova il tuo progetto, se è in salute o se presenta criticità che compromettono la sua efficacia sui motori di ricerca.

Il tuo sito non è concorrenziale? Passalo attraverso un processo di audit per scoprire qual è il problema, senza doverti trasformare in Sherlock Holmes per intuire le possibili problematiche.

La verifica SEO ti permette di capire quali sono i punti deboli – e anche i punti di forza – del tuo sito, con il preciso obiettivo di aiutarti a correggere eventuali strategie errate che stai portando avanti per mancanza di informazioni, per errore o perché magari non sei aggiornato alle modalità dei nuovi algoritmi.

Una verifica SEO può implicare che alcuni dei contenuti sul tuo sito non siano efficaci quanto penseresti. Va da sé che hai bisogno di andare a correggerli, attualizzarli, trasformarli. Il SEO Audit non è un rimedio estremo a un sito sul punto di essere seppellito: è un tool straordinario che ti permette di portare avanti una strategia SEO coerente e continuativa, incrementando il traffico organico del tuo sito – ovvero quello proveniente dal buon posizionamento delle pagine sul motore di ricerca.

SEO Audit: porta dal dottore il tuo sito web che non sta bene

Esistono molte risorse online che ti permettono di effettuare, gratuitamente e non, dei SEO Audit online capaci di individuare eventuali problemi e aiutarti a risolverli in maniera efficace le possibili criticità esistenti. I SEO tools online individuano i più notori fattori di posizionamento di un sito e li applicano al tuo, facendo un benchmark per capire se ciò che hai fatto supera i parametri minimi delle best practices. Con questi strumenti ti verranno segnalate immagini a cui manca l’attributo ALT, una sitemap assente o mal eseguita, problemi di user experience o errori di 404, link rotti, fruibilità da mobile oltre che velocità di caricamento e tanti altri accorgimenti, piccoli o grandi, che messi insieme fanno una grande differenza in termini di posizionamento.

Il checkup SEO degli audit analizza la SEO Onpage, il codice html e verifica anche la presenza di possibili duplicati, operazione da compiere con ciclicità per evitare problemi di ridondanza Sempre in ambito SEO, è possibile migliorare i testi già pubblicati, così da scoprire se sono state individuate solo le parole chiavi principali o anche quelle a coda lunga.

Cosa uso per fare un buon SEO Audit?

Per effettuare un SEO audit online con tutti i crismi, ti consigliamo di utilizzare il SEO Spider di SEOZoom, uno strumento integrato nella suite che ti permette di eseguire tutti i processi fondamentali di scansione in poco tempo, e in maniera molto efficace. Oppure, ancora meglio, ti consigliamo SEMrush, forse a nostro avviso, insieme a SISTRIX uno degli strumenti più efficaci e completi per fare un SEO Audit come si deve. Oppure, rivolgetevi ad un bravo professionista, che è sempre la scelta migliore.

Una volta effettuata l’operazione di audit, ti verranno segnalati, uno per uno, gli errori da verificare e potrai scegliere come correggerli in maniera da non andare contro le tue linee editoriali, mantenendo comunque alto il livello di attenzione sui parametri importanti.