Bitcoin Cash: cosa sta accadendo dopo l’hard fork?

Ma cos’è un hard fork?

Si tratta di uno sdoppiamento della blockchain causato di solito da un disaccordo che si viene a creare in un team per la volontà di procedere con un aggiornamento della catena principale. Se il team non è d’accordo, i progetti si dividono, continuando separatamente e applicando l’aggiornamento causa del disaccordo solo sulla parte sdoppiata della catena.

E infatti, nel caso di questo ultimo fork di Bitcoin Cash è successo proprio questo: il team capitanato dallo sviluppatore Amaury Séchet aveva proposto di integrare su Bitcoin Cash il cosiddetto Infrastructure Funding Proposal (IFP). L’IFP prevede di allocare il 12,5% dei reward dei blocchi di Bitcoin Cash ad un fondo dedicato per finanziare il team della blockchain stessa per poter sviluppare al meglio il progetto e quindi pagare gli sviluppatori.

Al contrario, il team di Bitcoin Cash capitanato da Roger Ver, non voleva questo aggiornamento di IFP per cui la blockchain si è sdoppiata in due: Bitcoin ABC pro IFP e Bitcoin Cash Node contro IFP. La catena vincente si sta dimostrando essere quest’ultima, visto che è minata da più miner, mentre la prima ha pochi volumi e solo 95 blocchi creati nelle ultime 24 ore.

Parlando di un hard fork, questo ha creato non solo uno sdoppiamento della catena ma anche due diverse criptovalute: BCHN (che in realtà, essendo la catena vincente terrà il ticker BCH) e BCHA. Sin dalle prime ore dopo il fork Bitcoin Cash è rimasto stabile nel prezzo, come se nulla fosse successo e anzi ora, con Bitcoin in netta ascesa, il prezzo sta sempre più salendo e ora si attesta a 281$ con una salita di quasi il 6% nelle ultime 24 ore.

Nel frattempo, invece, BCHA non sembra avere la stessa fortuna e sta attualmente scendendo di circa il 20% anche perché, essendo la catena “perdente” tutti probabilmente stanno vendendo la crypto ottenuta dal fork. Infatti, chi aveva BCH, al momento del fork si è vista accreditare un egual numero di BCHA.

Ad ogni modo, non è ancora detto che la catena di BCHA andrà a morire ma per ora questo sembra essere il suo futuro e, come ha detto Roger Ver, questo probabilmente finirà per essere un mero airdrop e non un vero fork.