Bitcoin mining

Che cosa si intende per “mining” in ambito di cryptovalute e specificatamente cosa comporta per i Bitcoin.

Se siete interessati a Bitcoin, probabilmente vi chiederete come trarre profitto da questo mercato. Non esiste solo il trading e se non sei un analista tecnico esperto, uno dei modi per recuperare BTC è il mining. Invece di comprare e vendere Bitcoin sugli exchange, un modo per ottenerli è per estrarre Bitcoin, proprio come nell’estrazione dell’oro ma in forma digitale, ma per farlo, invece di picconi e forza fisica, serviranno hardware e software.

Cos’è il mining di Bitcoin?

Bitcoin è un sistema decentralizzato e non c’è una terza parte o degli intermediari per controllare le transazioni.  Il mining di Bitcoin serve infatti a confermare una transazione da una persona A a B, o a impedire che la persona A spendi due volte gli stessi Bitcoin (Double Spending).

In sostanza, i minatori servono la comunità Bitcoin convalidando ogni transazione e assicurando che ognuna di esse sia valida. Ogni minatore deve competere con altri minatori per essere il primo a risolvere il problema dato dal sistema.  Confermare una transazione, infatti, è come risolvere un problema matematico. Chi prima ci riesce, grazie alla propria potenza computazionale, viene ricompensato con nuovi Bitcoin. La ricompensa di blocco si dimezza ogni 210.000 blocchi (ovvero circa ogni 4 anni). Nel 2009 la cifra era di 50. Nel 2013 era 25, nel 2018 era 12,5, e nel maggio 2020, la cifra si è dimezzata a 6,25.

Come estrarre Bitcoin?

Ogni blocco richiede circa 10 minuti per essere estratto. Più energia e più computer potenti sono dedicati al mining e il tempo richiesto per estrarre un blocco scende sotto i 10 minuti, allora la difficoltà di estrazione di Bitcoin aumenterà per portare il tempo medio di estrazione sopra ogni blocco torna 10 minuti.  Dal momento che Bitcoin esiste dal 2009, la sua difficoltà di mining è attualmente estremamente alta, ed è per questo che è necessario avere un hardware potente e ad alta intensità di risorse per minarlo.

Hardware per il mining di Bitcoin

Per iniziare si potrebbe certo fare un tentativo con l’uso della modesta potenza del personal computer – chiamata CPU. Ma per minare Bitcoin a sufficienza questo non basta e infatti i minatori hanno scoperto che l’uso della scheda grafica GPU per il mining è più redditizio ed efficiente.

Poiché le transazioni Bitcoin vengono elaborate più velocemente, i minatori si rendono conto che l’impostazione di più schede grafiche sullo stesso computer aumenta la potenza ancora di più. Con l’ampio supporto di Bitcoin e il valore crescente, è nato un dispositivo dedicato esclusivamente al mining di Bitcoin: Application Specific Integrated Circuit – ASIC. Questo è un chip con una potenza di decodifica estremamente efficiente rispetto a CPU e GPU.

Pertanto, l’ASIC è la migliore protezione della rete Bitcoin fino ad ora. Un nuovo dispositivo ASIC può costare da alcune centinaia di dollari a 10.000 dollari ma il prezzo dell’hardware di mining è solo una frazione della spesa in questione. Gli ASIC consumano enormi quantità di elettricità, il cui costo può rapidamente superare il costo del dispositivo che lo utilizza. L’aumento di ASIC sulla rete elimina anche gradualmente i minatori che utilizzano GPU o CPU, aumentando la barriera finanziaria per partecipare al mining, creando la centralizzazione nel mining.

Software di mining di Bitcoin

A seconda del dispositivo scelto, potrebbe essere necessario installare un software specializzato. L’uso di GPU e FPGA richiede di avere un computer che esegue un software di mining standard. I client Bitcoin sono necessari per scambiare informazioni tra i minatori e la rete Bitcoin, mentre il software di mining aiuta il dispositivo a lavorare e risolvere i blocchi delle transazioni.

Wallet Bitcoin

Una volta che hai estratto i bitcoin, avrai bisogno di un posto dove conservarli. I wallet permettono di conservare i tuoi bitcoin. Meglio wallet non custodian, ovvero app che sono disconnesso da Internet, per una maggiore sicurezza visto che password e seed non sono conservati su server aziendali.

Pool di mining

Un pool di minatori è un insieme di minatori che lavorano insieme per ridurre la volatilità dei loro profitti. Unirsi a un pool di minatori è come la diversità nella gestione del portafoglio – o dove tenere 10 azioni è meglio che tenerne 1.  Quando si partecipa a un gruppo, è necessario dividere la ricompensa ogni volta che si vince. Questo significa che il tuo flusso di denaro sarà ricevuto in minore quantità, ma più spesso e quindi una minore volatilità del profitto.

In generale, Bitcoin è più difficile da estrarre rispetto ad altre criptovalute, e i minatori richiedono anche una configurazione più elevata, oltre alle questioni correlate come lo spazio di installazione, i costi di elettricità, le tasse, ecc…