Le "Giornate Digitali Svizzere"? Giovani, inclusive e sostenibili...

Ecco come il grande evento 2022 promosso dalla fondazione digitalswitzerland si rivolge agli studenti, alle start-up locali e alle donne

Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa ad Aarau (Argovia), Basilea (Basilea Città) e Liestal (Basilea Campagna) dal 12 al 18 settembre
Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa ad Aarau (Argovia), Basilea (Basilea Città) e Liestal (Basilea Campagna) dal 12 al 18 settembre

Oltre all’ampia offerta regionale di “Giornate Digitali Svizzere”, il grande evento 2022 promosso dalla fondazione digitalswitzerland è accompagnato nel suo tour nazionale da tre formati principali che faranno tappa in ogni regione.
L’attenzione è rivolta agli studenti, alle start-up svizzere e alle donne. La digitalizzazione in corso permea tutti i settori della società e l’evento ne tiene conto.
Ma quali sono le competenze importanti per il futuro digitale? Come si possono conquistare i talenti femminili per le professioni tecniche? Che ruolo hanno le soluzioni digitali sostenibili nel mondo di domani?
Queste domande sono la forza trainante della serie di eventi battezzati “NextGen – Future Skills Labs”, “#herHACK” e “GreenTech Startup Battle”.
I tre formati principali degli “Giornate Digitali Svizzere” 2022 sono tutti incentrati sulla definizione della rotta per il futuro digitale.
Un approccio proattivo alle sfide attuali e future è infatti essenziale per garantire la posizione della Svizzera come piazza digitale di primo piano.

A Berna presentato il più grande progetto NFT rossocrociato
Video, gli highlights delle “Giornate Digitali Svizzere” 2022

Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa a Zurigo (Zurigo), Sciaffusa (Sciaffusa) e Winterthur (Zurigo) dal 19 al 25 settembre
Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa a Zurigo (Zurigo), Sciaffusa (Sciaffusa) e Winterthur (Zurigo) dal 19 al 25 settembre

“NextGen”, uno strumento per risvegliare l’entusiasmo per la digitalizzazione

La serie di eventi “NextGen” consente alle classi scolastiche di scoprire i temi della trasformazione digitale in modo ludico e di riflettere sulle competenze future associate.
In questo modo, i ragazzi di età compresa tra i 10 e i 15 anni imparano a conoscere le nuove tecnologie e metodi inediti e sono incoraggiati a voler contribuire a plasmare il nostro futuro digitale.
Finora, sino al 12 ottobre 2022, 144 alunni hanno partecipato al format “NextGen” nelle sedi di Bienne (Berna), Liestal (Basilea Campagna), Zurigo (Zurigo), Losanna (Vaud) e Lugano (Ticino), esplorando tra l’altro soluzioni di sensoristica e robotica.
In questo modo, i partecipanti al workshop di nuova generazione hanno appreso, ad esempio, il funzionamento di un sensore di distanza e hanno programmato un sistema di ausilio al parcheggio per auto con le conoscenze acquisite.

Fotogallery, il vernissage delle “Giornate Digitali Svizzere” 2022

René Hüsler è Direttore del Dipartimento di Informatica e Vice Rettore dell'Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna
René Hüsler è Direttore del Dipartimento di Informatica e Vice Rettore dell’Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna

René Hüsler: “Utile alle nostre diverse attività per i ragazzi nel campo delle STEM”

René Hüsler, docente universitario e Direttore del Dipartimento di Informatica e Vice Rettore dell’Università di Scienze Applicate e Arti di Lucerna, aggiunge che “il nostro ateneo sostiene il formato ‘NextGen’ in modo da mostrare ai giovani il potenziale della digitalizzazione e apprendere le competenze necessarie per il futuro”.
E ancora: “La carenza di lavoratori qualificati può essere contrastata solo coinvolgendo la ‘Next Generation’ in una fase iniziale. Questo formato principale dei ‘Digital Days’ 2022 si adatta molto bene alle nostre diverse attività per i giovani nel campo delle STEM”.

La sorpresa di Ignazio Cassis: “Il mio discorso scritto dall’AI”

Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa a Bellinzona, Lugano e Locarno (Ticino) dal 3 al 9 ottobre
Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa a Bellinzona, Lugano e Locarno (Ticino) dal 3 al 9 ottobre: l’anchorwoman e modella Christa Rigozzi alle prese con il progetto “swissp[AI]nt” per un’opera d’arte digitale NFT

“#herHACK”, il più grande hackathon fatto “da” e “per” tutte le donne elvetiche

L’evento “#herHACK, che ha un carattere simbolico, mira a incoraggiare le donne a intraprendere una carriera nel settore tecnologico.
Dopo l’anteprima dello scorso anno, la promozione delle donne nelle professioni tecniche è al centro dei “Digital Days” per la seconda volta.
L’offerta è rivolta a donne di diverse età e livelli di istruzione, senza conoscenze specifiche di programmazione, per sensibilizzarle ed entusiasmarle alla tecnologia.
Le donne sono ancora fortemente sottorappresentate nell’industria tecnologica. Questa situazione deve cambiare al più presto.
Anche quest’anno le donne lavorano in team per trovare soluzioni alle sfide sociali che contribuiscano all’attuazione degli “Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
Dopo l’avvio del 15 settembre a Basilea, si sono già svolti 4 workshop.
Le soluzioni digitali finora adottate riguardano temi come la parità di genere sul posto di lavoro, la produzione di energia pulita e le idee di protezione del clima per le PMI svizzere.

“Giornate Digitali” 2022 davvero svizzere da Aarau a Zurigo

Le 'Giornate Digitali Svizzere' 2022 sono state inaugurate a Berna il 5 settembre
Le ‘Giornate Digitali Svizzere’ 2022 sono state inaugurate a Berna il 5 settembre: Ignazio Cassis, Presidente della Confederazione Elvetica, con Diana Engetschwiler, vice direttrice di digitalswitzerland, in Piazza Federale

Diana Engetschwiler: “Salvaguardare la Svizzera anche come luogo in cui vivere…”

Diana Engetschwiler, Vice Direttore Generale di digitalswitzerland, lo afferma convintamente: “I formati principali hanno lo scopo di sensibilizzare la popolazione, l’economia e la politica sulle sfide digitali in termini di sostenibilità, diversità e sviluppo dei talenti. Perché questi temi sono importanti per la salvaguardia della Svizzera, non solo come piazza economica, ma anche come luogo in cui vivere”.

Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 pronte alla conquista del Ticino

Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa ad Aarau (Argovia), Basilea (Basilea Città) e Liestal (Basilea Campagna) dal 12 al 18 settembre
Le “Giornate Digitali Svizzere” 2022 hanno fatto tappa ad Aarau (Argovia), Basilea (Basilea Città) e Liestal (Basilea Campagna) dal 12 al 18 settembre

“GreenTech”, nel segno delle soluzioni informatiche con un vero impatto sostenibile

Le soluzioni che ci permettono di vivere, lavorare e produrre in modo più sostenibile sono più richieste che mai.
Nella “GreenTech Startup Battle”, un totale di 20 giovani aziende presentano idee di progetti particolarmente sostenibili che preservano e proteggono le risorse naturali.
Cinque dei sette finalisti sono già stati selezionati dopo un periodo di cinque settimane: mobileup dalla regione della capitale, MyFeld dalla Svizzera nordoccidentale, viboo dall’area di Zurigo, resilio dalla Svizzera francese e Hive Power dal Ticino.
mobileup mette in contatto la domanda e l’offerta di dispositivi elettronici usati, MyFeld è il primo giardino online della Svizzera, viboo offre un controllo predittivo ad autoapprendimento come servizio cloud per i produttori di sistemi di riscaldamento e raffreddamento, resilio accompagna le aziende nella loro trasformazione digitale sostenibile e Hive Power ha convinto la giuria con soluzioni innovative per le reti intelligenti.
La finale si svolgerà il 27 ottobre a Zugo. In palio ci sono 10.000 franchi svizzeri, 25.000 crediti AWS e 1 anno di servizi di venture o uno spazio di coworking.

Diana Engetschwiler: “Più attenzione a Romandia, Ticino e PMI”

Lukas Krienbuehl è Co-Head of Communications di Innosuisse
Lukas Krienbuehl è Co-Head of Communications di Innosuisse

Lukas Krienbuehl: “Innosuisse vuole dare visibilità alle start-up più promettenti”

Lukas Krienbuehl, Co-Head of Communications di Innosuisse, è lieto del sostegno che la sua organizzazione elargisce alle “Giornate Digitali Svizzere”: “Innosuisse è orgogliosa di sostenere la ‘GreenTech Startup Battle’ per dare visibilità a promettenti startup provenienti da diverse regioni della Svizzera che sviluppano soluzioni tecnologiche e digitali con un grande impatto sostenibile”.

Stefan Metzger sarà il nuovo direttore di digitalswitzerland